Ciao a voi, il 2 giugno abbiamo fatto festa e siamo andati all’Abisso Pierangelo Spiller, eravamo io Gianki + Figata detto Ciacola + Click detta Michelova + Maceria detto Maceria. Siamo saliti con la Teutonica, , che anche stavolta è stata bravissima. All’ingresso da segnalare Figata che per recuperare la corda del primo frazionamento eseguiva un armo su spigolo del tipo ‘Suicidio-Modo D’Uso’ che lo spediva dritto nel mondo degli inguardabili che devono essere guardati a vista, ma quando imparerà? Poveri i suoi istruttori al perfezionamento.. Gli facciamo sistemare l’armo e lo mandiamo avanti, un pò perchè impari e un pò perchè non sta zitto un momento: ‘ma che Figata, ma facciamo che.. ma metti il caso.. oh, oh, ma secondo te, faccio l’otto, ma noi no, ma loro no, ma il mondo,..’. Sarà una giornata lunga, annoto solo che in risalita gli lancerò in testa senza pietà un sacco pieno di corde ma senza effetto alcuno. Arriviamo al P16 e giriamo la corda, che è lesionata (prendere nota). Arriviamo al Meandro Giallo e Figata continua a blaterare, sono tentato di mandarlo giù verso sala Disco e amen.. Sala Allegranzi è sempre bella, ci aspettano due belle vesciche di carburo (ma usavamo questa roba???) e ci facciamo un bel the e disarmiamo la risalita al naso di Ivano, che non porta da nessuna parte (e intanto recuperiamo la corda). Poi via per il pretenzioso, preziosa cattura della premiata coppia mac+Druido. Facciamo due squadre io e Click andiamo al 70 a disarmare (i dati del rilievo li abbiamo no?) e mac + ciacoleta tentano la disostruzione della testa del meandro. Il fondo del Pozzo (Mauretto…) è fantastico, da 40 in poi scampana che pare il Sieson, peccato non continui ma noi disarmiamo senza pietà, qs. corde sono qui da 4 anni ed è il caso di non lasciarle marcire oltre. Qui Click fa tre foto che porvo ad inserirvi sotto qui, sono mosse e fuori fuoco e scure e etc. ma attenzione hanno una particolarità che le rende belle : per farle bisogna andare a -360 (nuova profondità misurata qui da Gianki con altimetro di precisione e profondità ufficiale della grotta), portandosi dietro macchinetta e scafandro!! Strettoie comprese! Fango e sabbia compresi! Fatelo voi.. Fondo del pozzo Nel frattempo Mac e Figata battono come matti per passare ma senza risultati apprezzabili, noi risaliamo disarmando e Click sull’ultimo armo lancia la chiavetta nel pozzo con gesto finale, rifiutando le mie proposte di andare a recuperarla: “Adesso sta là!!!”. Il pozzo Mauretto, detto Della Chiavetta Lanciata. Dpo tanti tentativi di scavo in testa al meandro, ci rigiramo e torniamo a sala Allegranzi, a farci di the e frutta secca. Poi riparte la risalita, dove Figata decide di blaterare fino all’uscita di cose senza capo nè coda, e Click perde colpi ed espone dopo un pò la spia rossa di della riserva, le occorrerà un mate de coca e una fialetta da ciclisti sotto il 35 per guadagnare l’ingresso senza aiuti e con il suo sacco gelosamente in spalla.tn.jpg 3P1010510 All’uscita precedo il gruppo e mi fiondo in auto per ri-chiamare tutti quelli che ci sapettavano a casa: siamo fuori, tutto okk. La discesa vede il prode Maceria guidare e la truppa sonnecchiare, vado a letto alle 2,30, forse Figata un pò dopo, forase avrà dovuto raccontare al gatto le avventure della giornata! Ciao a tutti da Gianki, ci vediamo i nSpiller!!

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.