domenica 15/04,sono le 8:00 del mattino e piove,ma la pioggia non ci scoraggia benchè qualcuno arriva tutto incapucciato,ci guardiamo in faccia aspettando filippo che ancora una volta si ricorda che il serbatoio della macchina è vuoto….intanto arrivano anche marco e andrea,siamo al completo per adesso,perchè per strada ci aspettano laura e click e andrea.b,affidandoci al buon vecchio amico TOM-TOM arriviamo a volpago di montello,dove in fretta e furia ci cambiamo perchè appunto…piove!mi salta in mente che ho portato il telo,ma giulio giustamente mi fa notare che non serve a molto,ga rasion…era bucato! !scendiamo per la magica dolina e subito la terra sembra esser inghiottita da questo grande imbuto,entriamo e laura subito inizia con una breve lezione geo-speleo,e ci spiega come sia riuscito il fatidico “conglomerato” a formarsi,e dopo vari termini tipo “matrice e “clasti” ci avviamo a scender per la prima strettoia in mezzo a grossi massi filippo spiega... dopo vari meangrini e saltini ,scivolano anche sacchi ….(scusa nadia),ma per fortuna non succede nulla,la grotta è davvero bella e si può notare tutti i percorsi che ha fatto l’acqua,basta vedere i canali di volta e le pareti, piene di materiale e sabbione.Dopo aver mangiato un boccone io,laura,filippo e giulio scendiamo nell’attivo a dare un’occhiata,ma con esito negativo torniamo su con una brutta notizia,la corda che scende nell’attivo è un pochino lesionata e quindi con il consiglio della nostra titolata laura,chequel giorno fatalità era a tutti gli effetti anche il direttore del corso,o di chi ne faceva le veci 😀 :-) decidiamo di non scendere oltre,ma intanto le tre figure che abbiamo incontrato all’ingresso ci consigliano di passare oltre un gigantesco masso e ohhhhhhhhhhhhh,una bellissima cascata di fianco una altrettanto bellissima concrezione si affaccia ai nostri occhi…la sala da pranzo,così chiamata,insomma….questa grotta che si stima circa 8 chilometri di sviluppo è davvero bella,che dire…dopo una discussione sulla puzza di carburo esausto lasciato da li a poco sul fiumiciattolo della grotta,rivendicazioni di propietà (della grotta) e discussioni su unità di misura di demanio pubblico,qualche bestemmia…(ma questa è un’altra storia) ci avviamo verso l’uscita,verso una buona pizza!!!!ciao da Sgresenda rilievo castelsotterra