Ad un certo punto della vita di ogniuno di noi arriva un momento dove tutte le passioni, gli obbiettivi e i sogni nel cassetto devi metterli un po da parte.

A volte per il lavoro, a volte per la famiglia, a volte per motivi che non possiamo gestire da soli, per me quel momento è arrivato quando ho avuto i figli.

Era il 2002, andavo in grotta già da 8 anni ed era il momento per crescere come speleologo e diventare istruttore, forse entrare nel soccorso, magari solo andare in grotta tutte le domeniche ed è stato difficilissimo rinunciare a tutto ma devo dirvi che ne è valsa la pena. Poi i figli crescono e tu ti rendi conto che condividere con loro questa forte passione che è la speleologia ti ripaga delle notti insonni, delle gite speleo mai fatte delle esperienze mancate.

Oggi Enrico ha quasi 12 anni e Giovanni 6, riesco a portarmeli in Rana, ad arrampicare e forse un giorno magari andranno a -1000 dove io non sono mai arrivato ma per ora solo essere immerso nella mia passione con loro mi rende orgoglioso di loro e mi fa stare un pace come poche altre cose.

A Luglio ci siamo avventurati anche in alcune forre, forse semplici e banali ma guardate un pò come fila via il mio Enrico.

MIRKO

VALLE DELL’ORCO

https://www.youtube.com/watch?v=Ih_JivqMlqc

VAL RUA

VAL CIVETTA

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.