Il giorno 5 dicembre una manipolo di speleologi si è avventurato nella grotta della Cava, cavità che si apre sopra il paese di Arsiero. L’idea di fondo era di esercitarsi ad armare una grotta e a testare un nuovo sistema illuminante adatto all’attività spelefotografica.

Una copiosa nevicata del dì precedente aveva imbiancato il sentiero d’accesso, ma i nostri dopo adeguate soste e ritardi, tosto si incamminarono sul sentiero CAI accanto al quale si apre la cavità a suo tempo scoperta durante lo scavo di una cava (da cui il nome).

Grotta della Cava invernale

inverno alla grotta della Cava

All’interno alcuni scatti dopo il salone iniziale.

prima risalita

rialita dopo il primo salone

la tripletta

e poco prima del salone il Laminatoio umidiccio..

Cda post laminatoio

Successivamente……………si scende

ingresso al salone, Mac

iL saLOnE

ENolaS Li

Il Nuovo sistema illuminante oltre a i soliti faretti a led montati su fanali di bicicletta (vedi articolo: Fotografa Banchette), una coppia di led (per la precisione tre led in tecnologia SMD montati su piastrina in alluminio) della Luxeon con ottica apertura44°, da se non mi sbaglio, luce  4100K (la luce verdina che si vede provenire dal buco a pavimento). Prototipo da perfezionare.

Usciti  che fu scuro e nevicava!

Han partecipato alla gita in ordine sparso di anzianità: Alberto R.(turista supervisore) Mac, (supervisore, autista e malauguratamente per gli altri guida), Cda(armatore), Clk(fotografa),Figata(Armatore), la neve e quant’altro utile al divertimento ipogeo.

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.