Campo Gallina si trova sul versante ovest del Corno di Campo Verde, Asiago,a quota 1850m.
100 anni fa era la base logistica delle truppe austro ungariche che operavano sull’Altopiano, ora rimangono solo
gli spianamenti dove sorgevano le baracche delle truppe, delle cisterne per l’acqua, e la cosa piu’ importante, le strade
che sono ancora transitabili nonostante un secolo di abbandono.
Nel 1967 il Comune di Asiago fece costruire alcuni baiti per dare riparo ai pastori che portano le pecore quassu’
ancora oggi. Un baito anche a Campo Gallina che, dopo mezzo secolo di utilizzo, mostrava evidenti segni di degrado.
Il comune di Asiago ha concesso ad Albertino Libertini la possibilità di sistemarlo, narturalmente a sue spese.
Albertino, del Gruppo grotte Primiero, di cui è presidente, tesoriere, magazziniere e naturalmente socio.
Ed eccomi qua, aiutante tuttofare, a dare una mano: sfalcio ortiche, pittura pareti, stuccatura crepe, pulizia, mentre
Albertino si occupa della falegnameria, costruzione porta e panche, e del caminetto. Le marmotte ci stavano a guardare incuriosite.
Ci sono volute due uscite nel mese di luglio per completare l’opera, trasportando il materiale con il generoso Defender, previo autorizzazione al transito.
Adesso il bivacco è utilizzabile, 4 posti letto, per le ricerche speleo nella zona, ed era proprio questo lo scopo di tutto sto lavoro.
Un grazie ad Alberto che ci ha messo di tasca sua, e adesso cosa aspettiamo?
Mao e Albertino