Oggi pomeriggio passo a prendere i due sposini e stranamente sono pronti.
Cavalchiamo i monti verso Priabona e tra una chiacchera e l’altra imbocchiamo la strada per Monte di Malo verso il Buso della Rana e così quasi a caso chiedo a Nereo ma tu in Poscola ci sei mai andato??????
Giro il Nissan e siamo sul piazzale della Stella Alpina cambiati…..si sente nell’aria la voglia di grotta dei miei due compari.
Nascondo le chiavi sotto a dei sassi vicino alla statua della Madonna quale miglior antifurto???
Stivali si stivali no insomma entriamo…..un gambero di fiume a pancia all’aria ci guarda….lo muovo ma poverino è andato nel paradiso dei Gamberi, l’acqua che scende rigogliosa attraverso l’ingresso canta la voce delle montagne che ha attraversato e la sua melodia accompagna i nostri passi.
Luce dei nostri led…..stanze illuminate a giorno da migliaia di gocce d’acqua raccolgono le nostre luci e le proiettano intorno rendendo questo posto magico.
Cammino lento per assaporare tutto il bello della grotta, Nadia cerca sassi, Nereo da loro nome e cognome e pian piano arriviamo all’imbocco del semi sifone che porta ai rami bassi.
Alla partenza c’è un pò di guano che rende puzzolente l’acqua ma ben presto arriviamo dove acqua non c’è.
Sono circa quaranta anni che non frequento questi luoghi e i miei ricordi sono molto vaghi quindi la gita si trasforma in esplorazione……Andiamo avanti a caso ma con calma, Detrito sbuffa, la Sposa vuole le ginocchiere ma tutto passa in secondo piano rispetto alla meraviglia di questi luoghi.
Descrivere non è semplice ma il luogo in cui ci troviamo dimostra tutta la potenza dell’acqua……stiamo navigando a vista dentro a dei tubi di calcare ora ovali ora alti e stretti che si intersecano ad angoli precisi e che ci portano avanti verso l’ignoto.
Un passaggio più stretto ci dice che è ora di tornare al sifone ma lo facciamo andando ad esplorare una condotta bassa e larga dove il nostro geologo ci aiuta a riconoscere sassi e fossili di ogni tipo, grandi e piccoli.
Si va di Qua…..ma dai Nadia è qui il cunicolo…….ma no ci sono le scritte di qua si va e sparisce…..
Noi maschetti ridiamo ma in breve ha ragione lei…..che donna….in breve assumiamo di nuovo la posizione eretta e percorriamo quello che rimane della grotta sino al sifone terminale.
Dietrofront perchè la strada in grotta è migliore della strada giù per il bosco dal secondo ingresso.
Fuori il buio di un cielo tempestato di stelle ci attende….chiavi ben custodite e ci cambiamo in fretta per battere il freddo pungente…….Un saluto alle suore e siamo a mangiare una bruschetta…..un’ottima bruschetta.
Avviso Anna che siamo fuori e tranquilli con le gambe sotto il tavolo poi di nuovo cavalchiamo i monti e dopo aver salutato i sposini mi tuffo nella nebbia Padana.
Bel pomeriggio intenso e rilassante in ottima compagnia grazie Compari alla prossima

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.