SOCIETA’ SPELEOLOGICA ITALIANA FEDERAZIONE SPELEOLOGICA VENETA
GRUPPO GROTTE TREVISIOL E GRUPPI  GROTTE VICENTINI

A seguito  della iniziativa Nazionale della Società Speleologica Italiana PULIAMO IL BUIO 2009,
il Gruppo Grotte Trevisiol e i Gruppi Grotte Vicentini aderenti alla Federazione Speleologica Veneta
organizzano per le giornate del 26 e 27 settembre 2009 una iniziativa volta alla pulizia e alla messa
in sicurezza dell’ingresso dell’Abisso Spiller situato presso la zona di Busa Masciara sul Monte
Verena.
L’Abisso è molto frequentato dai gruppi speleologici italiani per la sua bellezza e per la sua
semplicità. Sino ai 250 metri di profondità viene usato dai corsi di introduzione di speleologia delle
scuole di speleologia del CAI e della SSI
Quindici anni fa l’abisso profondo poco più di 80 metri versava in un grave stato di abbandono e di
inquinamento da rifiuti assimilabili agli urbani ed è stata fatta una pulizia con il risultato di estrarre
dal fondo del primo pozzo 3-4 quintali di rifiuti( principalmente gettati dall’allora agriturismo di
malga quarti).
Questo ha permesso di proseguire con le esplorazioni per portare le profondità attuali di circa 400
metri con uno sviluppo planimetrico di circa 2,5 km. Un rilievo topografico è già in vostro
possesso. Le esplorazioni sono tuttora in corso perchè a trecento metri di profondità la grotta si
sviluppa su più livelli e con varie diramazioni ancora da esplorare.
Oggi alla base del pozzo d’ingresso sono presenti ancora alcuni rifiuti per una quantità stimabile
attorno ai 200 -300 kg tra plastiche , ossa di animali, ferro e metalli e qualche pezzo di tronco.
Inoltre la recinzione posta in opera dal comune stesso per protezione è completamente divelta
accanto all’abisso passa un sentiero CAI che circumnaviga il monte Verena.
In breve la nostra proposta:
•   lungo il primo pozzo recuperare le immondizie presenti e passare al setaccio il terrazzino
posto a 35 metri per mettere in sicurezza l’attacco delle corde.
•   Sistemare sul fondo del pozzo i sacchi da portare all’uscita  per recuperarli con corde e
paranchi che installeremo per l’occasione sul primo pozzo.
•   sistemare la recinzione che delimita l’ingresso  con paletti e filo di ferro verde che si è
dimostrata molto efficiente per 15 anni.
ripristinare il primo tratto di linea telefonica rotta dalle nevicate, posta in opera sino a 300
metri di profondità che permette in caso di incidente di comunicare tra interno e esterno.
•   per il recupero dei rifiuti chiediamo al Comune di Roana di portare un carro o qualcos’altro
da sistemare sul prato antistante l’ingresso dell’abisso e una fune di acciao di circa 30 metri
con morsetti per recuperare con una nostra carrucola i sacchi di immondizia.
•   porre in loco una targa con il nome dell’abisso in abete sullo stile della segnaletica già posta
in altopiano per altre informazioni turistiche.
Riteniamo urgente mettere in sicurezza anche ambientale questo bell’abisso usato ormai da tutti i
gruppi grotte per i propri corsi di introduzione alla speleologia.
Nelle precedenti edizioni i gruppi grotte vicentini hanno fatto questa iniziativa presso altri comuni
dell’altipiano come potete vedere in dettaglio sul sito internet PULIAMO IL BUIO.
A fine iniziativa vi forniremo materiale video fotografico che documenta l’iniziativa.
L’iniziativa viene solitamente ripresa dai media locali che la pubblicizzano perche anche se su base
volontaria tecnicamente è molto curata. Può essere comunque una occasione della vostra
amministrazione per divulgare la raccolta differenziata che state iniziando anche nei comuni
dell’altopiano.
In attesa di una vostra risposta vi comunico i miei dati come referente dei gruppi grotte vicentini per
poter eventualmente comunicare con me o per chiarimenti:
CLAUDIO BARBATO GRUPPO GROTTE TREVISIOL CAI VICENZA TEL 3275762515
LA MAIL claudiobrbt@gmail.com
grazie Claudio Barbato

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.