Rio Torretta 2010torretta

Eccoci di nuovo a dare una mano a Gigi Casati nell’esplorazione della Grotta di Rio Torretta, per chi non lo sapesse è una grotta umida, molto umida.
e Grazie a Fanny che dall’India ha procurato l’alloggio in zona e con l’aiuto economico del nostro gruppo e di alcune donazioni individuali, Gigi è riuscito ad organizzare anche quest’anno una nuova esplorazione ed è arrivato martedì 9 marzo.
Questa mattina, mercoledì 10, nonostante la bufera di ieri sera e la nevicata, siamo riusciti a raggiungere la Torretta e in quattro ( Gigi, Ale, Beppe ed io ) abbiamo trasportato e posizionato fino a 44 metri di profondità, le bombole che serviranno a Gigi per un’eventuale emergenza.
Il livello dell’acqua è molto basso e ciò comporta notevoli sforzi quando dobbiamo uscire dall’acqua nei post sifoni, trasportare a secco le attrezzature e reimmergerci. D’altro canto abbiamo trovato la mitica sala in depressione, in condizioni pressorie normali, ciò dovuto al fatto che, abbassandosi molto il livello, si è formata una via aerea di comunicazione con l’esterno.
Gigi usava un apparecchio a riciclo di gas ed è riuscito a superare agevolmente le due strettoie, la prima a circa 350 metri dall’ingresso e a 5 metri di profondità, l’altra a circa 550 dall’ingresso per 34 di profondità.
Raggiunta l’uscita abbiamo rimpianto ramponi e racchette da neve, ma con attenzione siamo rientrati.
Venerdì ci sarà la punta esplorativa e in serata avremo Gigi ospite da noi in sede per la cena a led.
Sul suo sito si può trovare la sua relazione sull’esplorazione, che mano a mano viene aggiornata ( http://www.prometeoricerche.eu/GIGI/Report/rio_torretta_2010.htm ).

boa

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.