“Le sacre leggi della Speleologia”

Premessa: Che Dio ci salvi dall’Istrice e dal Tasso e dalle Donne dal Culo Basso.

Postulato 1: La Speleologia è sacrificio.
Postulato 2: Gli Speleo sono tutti uguali da Palermo al Friuli, parlano solo dialetti diversi.
Postulato 3: Uno Speleo può capire ed essere capito soltanto da un altro Speleo.

1. la Corda è Vita e il Carburo è Luce, ma una corda che brucia non è cosa buona.
2. il caschetto senza nome porta sfiga, ma non averlo porta ancora più sfiga.
3. c’è sempre una grotta fangosa più dell’altra. E l’interno delle macchine lo sanno benissimo.
4. la tuta non si lava, si fa asciugare per evitare che ammuffisca.
5. lo speleologo non puzza, profuma dell’odore della terra.
6. lo speleologo non rutta e non peta, espelle piccole quantità di gas infiammabile per evitare principi di autocombustione.
7. lo speleologo non è famelico, mangia in continuazione per mantenere costante il numero di specie sul pianeta.
8. nel panino con la nutella da portare in grotta, lo spessore della nutella deve essere almeno pari o superiore alla somma dello spessore delle fette di pane sopra e sotto stanti.
9. l’attività sessuale di uno speleologo è direttamente proporzionale al grado di costrizione dei suoi testicoli dentro l’imbrago.
10. durante l’accoppiamento gli speleo sono soliti usare la pillola (per la parte femminile) e il condom (per la parte maschile), perché sanno che bisogna stare sempre su due punti di sicura.
11. la birra e patatine post-uscita non serve a ubriacarsi, ma a riequilibrare il livello di liquidi e sali minerali nell’organismo.
12. gli speleologi con le persone normali NO-N PAR-LA-NO SCAN-DI-TO!!!
13. lo speleologo non ha un fare rozzo e villano con la gente comune; è che alla nascita non lo hanno dotato del filtro della decenza.
14. soltanto colui che è prescelto, e che verrà conosciuto tra i comuni mortali come “il sotterraneo”, nascerà in posizione da strettoia (tenendo un braccio in avanti e l’altro dietro parallelo al corpo).
15. lo speleologo non è sporco, risparmia acqua per combattere la desertificazione.
16. gli armi di progressione non sono un reparto scelto della fanteria.
17. eseguire correttamente un nodo coniglio non vi porterà nel paese delle meraviglie.
18. il nodo delle guide con frizione non ha niente a che fare né col cambio né col motore della vostra automobile.
19. quando una corda arriva a stare in piedi da sola vuol dire che è arrivato il momento di dismetterla.
20. le “vai veloce” non sono un sinonimo per indicare le “maglie rapide”.
21. é consigliabile, la mattina prima di entrare in grotta, onorare la venuta del nuovo giorno con la “santa cacca”.
22. quando vi accorgerete di aver marchiata la marca dell’imbrago sui fianchi, allora capirete cos’è veramente la speleologia.

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.