Domenica mattina ore 8:00 partenza dalla casa del giancoia direzione ALPE!!!!! perfetto arriviamo al parcheggio del Rifugio campolongo ci vestiamo da speleo (no da sciatori di fondo) e ci incamminiamo in direzione Sieson, Arrivati dopo una 10 di minuti prepariamo la corda per scendere e il sottoscritto (el bocia) inizia ad armare la calata… pensavo che dopo 3 anni di grotta calarsi giù dal sieson fosse diventato un gioca da ragazzi ma non è così un pò di strizza cìè sempre nel buttarsi nel vuoto, ma alla fine sia io che gianky arriviamo in fondo. Perfetto dopodiche iniziamo a tirare fuori tutta l’attrezzatura per massaggiare il calcare, il meadro è come l’abbiamo lascito tempo fa quindi freddo e con tanta aria che tira… usciamo dal ventre materno della grotta per rifocillare il nostro stomaco e io inizio a tirare fuori pentolino e gas per preparare un buonissimo risottino ai funghi, tanto che giancarlo ritorna velocemento nel meandro e mi chiede se il risotto era con i funghi, la mia risposta ha esito positivo e chiedo il perchè di questa domanda lui mi risponde che ho impestato il meadro con il profumo del risotto che sta a significare che quel meadro tira aria al suo interno in una maniera pazzesca….. dopo un po giancoia si gira e mi aggiorna dicendo che le batterie del trapano sono finite quindi ci scaldiamo a forza di mazzetta e stanchi ma felici riprendiamo la via del ritorno verso l’esterno. In conclusione ho passato una bella domenica con il mio zio a scavare come cani in un meandro stretto e freddo ma la ricompensa è tanta, vi lascio alla visione del video girato domenica… a presto il vosto bocia Giulio

 

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.