Sabato 24 settembre siamo tornati al Blade Runner, in una giornata di sole e di grande freddo ipogeo. Infatti la prima constatazione è che abbiamo avuto
probabilmente molta fortuna in questa calda e secca estate, adesso che sono arrivate le prima piogge la grotta si è decisamente rifrescata… o eravamo noi troppo freddolosi?
blade-25-sett-2016

blade-25-s
I presenti: Paola Andrea Angela Gianki, seguiti da Maurizio ed Albertino a rilevare (bentornato Albertino).
Abbiamo puntato decisi alle prosecuzioni che secondo noi portavano avanti… senza fortuna. Angela e Gianki hanno risalito un pò nel mendro ‘che torna indietro’ (brava
l’Angela ad arrampicare) ma il meandrone chiude dopo pochi metri con una frana ciclopica ed inesorabile. Invece Andrea e la Benemerita Soubrette (sotto le spoglie di un’ anguilla)
sono andati a valle del Grande Meandro ad intrufolarsi in avanti dopo l’ultima corda scesa da Gianki e Claudio all’8 settembre…rimediando solo una grande infangata gelida che ha messo
fuori uso la nostra Paola per un’oretta buona (sia benedetto il the caldo e il pile dell’Angela). Allora ci siamo incazzati e siamo partiti per un aereo traverso a metà altezza verso la parete di fronte,
operazione condotta dalla coppia Pelliccia e Angela che , litigando forbitamente come una vera coppia di vecchi speleo, sono arrivati alla fine del traverso contro un inesorabile muro di pietra.
Game Over anche qui .
Ma dove continuerà questa benedetta grotta? Dove sarà il passaggio di tutta l’aria maledetta che tira e che ci congela e ci fa madonnare?
Adesso abbiamo in mente tre possibili prosecuzioni, che a breve andremo a saggiare, tra cui la prima prevede una semplice risalita di c. 10 metri e l’ingresso in
una graaande finestra promettentissima. Intanto il buon Maurizio zitto zitto continua il suo certosino lavoro di rilievo e annuncia la profondità di 60 metri e sviluppo 469 metri .. scommettiamo
che la allunghiamo?
A presto, su questo canale.
Gianki Gruppo Grotte G.Trevisiòl – CAI Vicenza

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.