L’ultima uscita del Corso 2018 l’abbiamo fatta in Abisso Spiller.

Il Corso 2018 lo abbiamo fatto con tre allievi, un po’ pochi per la verità ma ormai siamo abituati a questi standard, in compenso gli allievi sono tutti contenti perché sono seguiti alla grande. L’Abisso si presta bene a queste uscite, già da fuori l’ambiente alpino permette di vedere forme carsiche notevoli e poi dentro.. la cosa si fa grande. Era da un anno che non tornavo in Spiller, se penso che certi anni ci andavo anche dieci volte in una stagione .. i tempi cambiano. Però mi riprometto di tornarci più spesso, è una grotta bellissima e a dire la verità rispetto ai ricordi che avevo mi è sembrata .. più larga. Giro per meandri e pozzi con circospezione, cercando tracce però devo dire che con la recente manovra di Soccorso sono stati bravi, niente scoasse in giro e poche tracce, solo una matassa di doppino che prontamente portiamo fuori e qualche pezzo di nastro giallo qua e là. Anche le vaschette in fondo al 28 sono a posto, perfette, bravi tosi. Poi osservo i buchi fatti per la prossima manovra di disostruzione e capisco che cambierà il volto alla grotta, vabbè, pazienza. Girare per grotte sapendo che c’è qualcuno che ti venga a prendere in caso di bisogno è importante.
Con noi vengono anche due amici di Treviso , che ci avevano accompagnato in CastelSotterra, apprezzano la grotta.
Gli allievi sono stati bravi, sereni e rilassati hanno permesso anche a noi istruttori di stare sereni e goderci il Corso e le grotte. Ora che il Corso è finito, le grotte sono a disposizione di tutti.
Ciao, Gianki GGT CAI VI.

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.