Ecco qui il resoconto della gita di domenica 20 maggio al Corno.

freddo cane: 2-3 gradi!!!

freddo cane: 2-3 gradi!!!

Ciao a tutti. Domenica scorsa io e Pierga siamo stati al Corno. Lui per verificare quanta acqua c’era (anzi… si dice “il regime idrico della grotta”), io da turista: infatti non ero mai stata al Corno.

Bella grotta pulita: dopo la diaclasi iniziale che troviamo abbastanza asciutta, la grotta è un pozzo-pozzo-pozzo e ancora pozzo, intervallato da meandri che un pò mi fanno venire la nostalgia, perchè mi ricordano il Meandro Giallo in Spiller…

la grotta è molto fredda, giusto il tempo di far un paio di foto e mi si gelano le mani… così ci fermiamo al bivacco, che è veramente grande e rifornito di un sacco di cose buone da mangiare (ocio che alcune sono già scadute, ma buone lo stesso!!!), e ci beviamo un pò di te caldo.

Se vai di qua vai verso il fondo...

Se vai di qua vai verso il fondo...

invece se vai di qua chiude...

invece se vai di qua chiude...

arriviamo fino a -540 m, giù in fondo al pozzo da 25 m dopo il Grande Beh e scopriamo che per scendere il pozzo da 65 m bisogna tuffarsi sotto una vera e propria doccia gelida, quindi rinunciamo e giriamo i tacchi… eeeeh, il disgelo è

foto

foto

ancora in corso e ci toccherà aspettare ancora qualche settimana prima di ritornare laggiù. Peccato.

La grotta è da vera ciacola: i pozzi infatti sono quasi tutti tiri corti e per me è una figata, perchè mi sembra di fare molta meno fatica! poi tra un concrezione a forma di scoiattolo, un fango esploso (che metto al sicuro nella valigetta-bagigetta) e i sassi tondi gialli (che portiamo fuori a Laura), il tempo passa veloce e per le 17.30 siamo fuori (…e piove…) così abbiamo tempo di incontrarci con laura, simone e gli altri a mangiare una pizza e di raccontarci la giornata…

ah, per la cronaca: la cornacchia che abita al n.1 del pozzo iniziale sta covando 3 uova…

Aggiungo due righe anche sull’explo fatta in Giako a marzo.

Mentre Simone, Pierga e io completavamo il rilievo del meandro fangoso (ma tanto fangoso…), nella zona che dal fondo del budello fangoso risale, più avanti Miguel e Fernando armavano un pozzo nuovo con, alla base, un sifone e un meandrino superiore… la domanda collettiva è stata: “ma secondo voi lo troviamo un sub che vien qua in fondo?!!!”

le foto che inserisco di seguito sono le ultime immagini scattate con la olympus, che dopo 3 anni di onorato servizio si è spenta (valorosamente!) sul campo di battaglia… sob 🙁

Soggetti infangati: Pierga, Fernando, Miguel e Simone

Soggetti infangati: Pierga, Fernando, Miguel e Simone

Il sifone: ...ma lo troviamo un sub che viene qua in fondo?!!!

Il sifone: ...ma lo troviamo un sub che viene qua in fondo?!!!

CC BY-NC-ND 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.