La targa in legno posizionata tanti anni fà aveva i segni del tempo. Abbiamo pensato di ripristinarla con qualcosa di piu’ duraturo, ed ecco nascere l’idea di una targa in metallo. A questo punto entra in gioco Chiara, la moglie di Pierangelo Spiller, che si propone come sponsor dell’idea.

Ne facciamo incidere una simile alla precedente, ma su inox, e con il rilievo aggiornato.

Il Comune di Roana la tira lunga 8 mesi per darci l’autorizzazione alla posa, un vero parto, ma alla fine arriva il nulla osta.

Come metterla? Appesa ad un albero? Oppure su un palo? Alla fine decidiamo di fissarla su una pietra, ma non ci sono rocce affioranti intorno all’ ingresso.

Troviamo la lastra giusta a Malga Casare Verena, a due Km di distanza, 200 Kg, e con mezzi meccanici e tante braccia volonterose la portiamo all’ingresso, e la prepariamo a ricevere la targa.

Il 17 Agosto di quest’anno è il momento della piccola cerimonia. Sono presenti Chiara e la figlia di Pier, Francesca, e tanti speleo, piu’ o meno giovani, che si sono alternati all’esplorazione di questa grotta. Chiara toglie il velo che copre la targa, ed eccola, bellissima.

Un grazie di cuore a tutti quelli che hanno partecipato.

Mao Da Meda